Ma, guarda, anche ciò è solo apparenza.

“Non documento ma racconto l’impressione che ho del luogo che mi si presenta, non accetto a realtà visibile, motivo per cui accentuo l’inattendibilità della fotografia intesa come strumento assoluto di cattura del presente. Gli alberi permettono di entrare in contatto con una realtà naturale completamente nuova ogni volta”.