Fotografo.

Sono nato a Catania la notte del 20 Giugno del 1992, da Salvo e Mariella.
Da mio nonno fotografo,  ho conosciuto fin da bambino il mondo delle immagini in cui ho deciso di addentrarmi, anche se avrei tanto voluto vedere da vicino Marte. O almeno la Luna. Ma alla fine ho scelto di fare il fotografo.

Ho conseguito la Laurea in Fotografia presso lo IED – Istituto Europeo di Design di Milano nel 2014. sviluppando un lavoro di tesi dal tema assai delicato, la malattia di Alzheimer e dal titolo Non mi ricordo, per cui ringrazio il mio relatore di tesi Silvio Wolf.

Ho lavorato da subito come assistente per diversi fotografi, primi tra tutti quelli che fotografavano l’arte.
Grazie ad Andrea Rossetti ho visto le più grandi galleria di Milano e conosciuto in carne ed ossa Takashi Murakami (che dubito si ricordi di me come io di lui) al mio primo giorno di lavoro.  Successivamente ho potuto assistere Attilio Maranzano per ben sei mesi alla Fondazione Prada di Milano, e lavorato all’Hangar Bicocca durante la mostra personale di Carsten Höller.

Attualmente lavoro a Milano, mi sposto mooolto volentieri e si faccio il fotografo. Fotografo cose su commissioni e credo che il passaparola sia l’arma migliore per questo lavoro, motivo per cui su questo sito non ci saranno gli scatti richiesti e con cui mi pago l’affitto e le birre, ma cercherò di concentrarmi solo sulla mia ricerca espressiva(anche se da qui potete scaricare un pdf con una piccola selezione dei miei lavori, quelli delle famose birre).

 

Tuttavia:

ho vinto lo Student Contest 2013 ed ero presente sul podio con un terzo posto al Video Awards 2014, organizzati da FIOF.  Ho esposto il mio lavoro sugli Ombelichi che forse non vedrete mai su questo sito ad una mostra collettiva organizzata durante le giornate di R-evolution (Barletta, Castello Svevo, 2014).

Successivamente sono entrato in contatto con Alidem, l’arte della fotografia, una galleria con sede milanese con cui ho avuto la possibilità di partecipare a diverse mostre collettive come L’Atlante della Memoria nel 2015, Punto, Linea, Superficie. Dal Bauhaus a Kandinsky, una rilettura fotografica della modernità nel 2016, Draumur, collettiva prezzo Zenzero Artgallery, 2016

Sempre nel 2016 ho esposto Non mi ricordo alla Casa dei Diritti di Milano, con l’evento La Conoscenza è Partecipazione e poi nello spazio dello Studio Azzurro presso la Fabbrica del Vapore con la mostra Conversazioni Immaginarie, insieme al fotografo Mark Seymour.

Nel 2017 è il turno del MIA Photo  fair, con Alidem, e subito dopo Alidem è, in collaborazione con AFI “archivio fotografico italiano”.

A giugno del 2017 ho esposto una fotografia durante l’esposizione collettiva Niente Santi in Santeria, in Santeria, a Milano.

A luglio invece sono stato a Montemarcello, per la mostra collettiva Sculture Viventi, presso la Stanza del Vento (avevo un B&B stupendo con una stanza bianchissima e con una vista magnifica sul mare che chissà quando mi ricapita).

Successivamente è il turno di Suggestioni, un esposizione dei miei lavori insieme a quelli di Nicola Bertellotti presso Hotel Baglioni Carlton.

Nel 2018 ho esposto Icona_1 durante la mostra collettiva Impressum, al Museo Emilio Greco di Catania.
E ancora uno scatto durante la collettiva WeAreDrops organizzata da Giuseppe La Spada, mostra di sensibilizzazione sul tema dell’acqua presso lo Spazio Loc di Capo D’Orlando, Messina.

Subito dopo “I wish had seen the Big Bang” è in mostra ai Giardini Ravino di Ischia per la collettiva Oniricamente curata da Gina Affiniti.

Dal 6 al 10 giugno 2018 ho partecipato invece all’edizione Milanese di Paratissima al Base.

 

Vi abbraccio e vi lascio con un mio simpatico disegno di una medusa.
xx

 

 

Simpatica medusa, matita su foglio A4
Simpatica medusa, matita su foglio A4

 

Contact

+39 3497909716

info@marcosiracusano.it